A PROPOSITO DI ALLERGIE STAGIONALI (PRIMAVERILI) da POLLINE

  Come comportarsi e cosa fare. Sintesi dell’Intervista rilasciata dal Professore Gennaro D’Amato alla radio Nazionale della Germania, relativa all’allergia stagionale da polline ed al possibile aggravamento dei sintomi nei soggetti asmatici da polline  nella prima fase dei temporali primaverili-estivi che insorgono tra aprile e fine giugno. I vari aspetti dell’allergia da Polline e dei Pollini Allergenici   Abbiamo infatti dimostrato…

Leggi altro

Vit.D la sua carenza aggrava il rischio di sviluppare allergie alimentari ed asma nei bambini

L’insufficienza di vitamina D nella prima infanzia aggrava il rischio di sviluppare allergie a determinati cibi, un fenomeno in preoccupante crescita nei paesi avanzati. Una ricerca su 5276 bambini di un anno, condotta in Australia dal Murdoch Children’s Research Institute di Melbourne, indica che i bambini con carenza di vitamina D hanno un rischio tre volte maggiore di avere un’allergia al cibo,…

Leggi altro

Pubblicazione su rivista medica internazionale sui decessi per asma in Italia.

Pubblicazione su rivista medica internazionale sui decessi per asma in Italia. Purtroppo nel nostro Paese si registrano ancora oltre 500 decessi per asma. Si tratta soprattutto di giovani che non si curano adeguatamente e che possono avere all’improvviso un incremento notevole della sintomatologia di tale entità da portarli a morte.   cliccare qui   News on Climate Change, Air Pollution, and…

Leggi altro

Acari della Polvere (Dermatophagoides): RIACUTIZZAZIONE STAGIONALE DEI SINTOMI INDOTTI DA ALLERGENI PERENNI.

Durante la stagione autunno-invernale-preprimaverile si tende a stare prevalentemente all’interno di abitazioni e così si viene a contatto più frequentemente con le popolazioni di acari nonché di altro tipo (forfore di animali a pelo) che si rinvengono soprattutto all’interno degli ambienti confinati.   Acari del genere Dermatophagoides e la polvere di casa La polvere di casa è di composizione quanto…

Leggi altro

Allergia ed asma a volte anche gravi da pollini e da inquinamento atmosferico Intervista al Prof. Gennaro D’Amato. Rai News 24 .VIDEO

E’ noto che le patologie respiratorie ostruttive, in particolare l’asma ad eziopatogenesi allergica ,ma anche non allergica, costituiscono il risultato di interazioni tra fattori genetici ed ambientali. Allergia:Dal momento però che l’aumento di frequenza di queste patologie è avvenuto negli ultimi decenni, è molto verosimile che svolgano un ruolo fattori ambientali come, in particolare, allergeni ed inquinanti dell’atmosfera. patologie severe…

Leggi altro

Allergia ed asma: mali di stagione. Prevenzione e rimedi. Intervista al Prof. D’Amato. TGR del 22 maggio 2018 VIDEO

Allergia :   Prurito nasale, starnutazione, rinorrea. E poi tosse, spesso stizzosa, ed affanno. Problemi congiuntivali, con bruciore e lacrimazione frequente. Sintomi che possono far pensare ad un raffreddore comune, ma poi, perdurando nel tempo anche per diverse settimane, e ripresentandosi sempre nello stesso periodo, fanno sospettare la loro natura allergica. Ne soffre il 30% degli italiani. Si tratta delle allergie…

Leggi altro

Lezione del Prof. D’Amato ai medici specialisti in malattie dell’apparato respiratorio (VIDEO)

Lezione del Professore Gennaro D’Amato ai medici specialisti in malattie dell’apparato respiratorio ed in Allergologia ed immunologia clinica delle Università di Medicina dell’India sul tema “inquinamento atmosferico, variazioni climatiche ed incremento delle malattie allergiche respiratorie nei centri urbani con elevato traffico veicolare” (Urban air pollution, climate change and increasing frequency of respiratory allergic dieseases).    

Leggi altro

Bimbi con il fiato corto non solo per le allergie.Intervista al Prof.D’Amato al Corriere della Sera.

Su “Il Corriere della sera” di domenica scorsa 29 aprile a pag 48 un’intera pagina con intervista al Prof Gennaro D’Amato su inquinamento e patologia respiratoria anche nei bimbi. L’inquinamento atmosferico (polveri sottili e gas come NO2 ed ozono) sono fattori di aggravamento di patologie respiratorie sia allergiche (a livello nasale e delle vie aeree inferiori come asma) e sia…

Leggi altro

A proposito dei decessi per asma (Purtroppo si muore ancora per asma) A cura del Prof.D’Amato.

  Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) gli asmatici nel mondo sono circa 300 milioni. Nonostante le recenti e approfondite conoscenze sull’asma bronchiale e sul suo trattamento e nonostante la disponibilità di nuovi farmaci, anche per le forme gravi, in Italia e nel mondo si registrano ancora decessi causati da questa patologia Ogni anno inoltre si registrano circa…

Leggi altro